alberto bazzoni scultore

OPERE STAZIONE CENTRALE DI MILANO

Se invece di rivolgerci agli sportelli e far la coda alzeremo in alto lo sguardo nel salone della biglietteria potremo ammirare i bassorilievi e le statue dello scultore Bazzoni. Ecco nella parete di fronte a chi guarda entrando nel salone della biglietteria tre pannelli. Il primo rappresenta Enea che varca sul lido italiano, il secondo la "Fondazione di Roma", il terzo "Il ratto delle Sabine". Nella parete di fronte altri tre fregi continuano e concludono a perfezione la storia di Roma cantata nel marmo: "Il Trionfo di Giulio Cesare", "Ottaviano Augusto in Senato", "Il Trionfo di Roma". Ecco alcuni particolari della mostra permanente di Alberto Bazzoni:

LA FONDAZIONE DI ROMA
PARTICOLARI
ENEA VARCA SUL LIDO ITALIANO
PARTICOLARI
IL RATTO DELLE SABINE
PARTICOLARI
l'APOTEOSI DI ROMA
PARTICOLARI
IL TRIONFO DI GIULIO CESARE
PARTICOLARI
OTTAVIANO AUGUSTO IN SENATO
PARTICOLARI

 

Nello stesso salone agli angoli vedremo quattro bianche figure allegoriche, alte quattro metri, in travertino, rappresentanti l'Industria, il Commercio, la Scienza, l'Agricoltura. Al di sopra dei pannelli sei medaglioni raffigurano i trasporti nelle diverse epoche. I due lati dell'Atrio biglietteria sono adornati dai segni zodiacali e dalle quattro fasi del giorno che completano il lavoro in armonia architettonica con il salone.

LO SCULTORE NEL SUO ATELIER DURANTE LA REALIZZAZIONE DEI LAVORI DELLA STAZIONE
SEGNI ZODIACALI e LE QUATTRO FASI DEL GIORNO
                 
                 
                 
                 
                 
                 
                 
                 
                 
   
PARTICOLARI DEL FREGIO DEL PADIGLIONE REALE
   
   
 
 
alberto bazzoni scultore
©2004 digigraph